San Giovanni, acqua degli dei

Please follow and like us:
Pin Share

Acqua di San Giovanni: Ricetta, Leggenda e Usi per la Notte Magica del 24 Giugno

Tradizione e Leggenda

L'acqua di San Giovanni

Scopri come preparare l’Acqua di San Giovanni, un’antica ricetta legata alla notte più magica dell’anno, ricca di fascino, tradizione e benefici.

La notte di San Giovanni, tra il 23 e il 24 giugno, è da sempre carica di mistero e suggestione. Secondo la leggenda,durante questa notte speciale gli dei cospargono la terra con la loro rugiada miracolosa, conferendole poteri benefici e donando salute, fortuna, amore e prosperità.

Per cogliere i benefici di questa rugiada divina, è possibile preparare l’Acqua degli Dei, una ricetta semplice e ricca di simbolismo che si tramanda da generazioni.

Campo con fiori misti acqua di San Giovanni

Come Preparare l’Acqua di San Giovanni

Ingredienti:

  • Fiori e erbe aromatiche di campo (rosmarino, timo, menta, lavanda, etc.)
  • Acqua
  • Recipiente largo (vaschetta o ciotola)

Preparazione:

  1. Raccogliere le Erbe: Al tramonto del 23 giugno, recati in un giardino o in un balcone e raccogli una varietà di fiori e erbe aromatiche di campo. Privilegia specie come rosmarino, timo, menta e lavanda, conosciute per le loro proprietà benefiche.
  2. Disporre i Fiori: Disponi i fiori e le erbe aromatiche raccolte all’interno di un recipiente largo, come una vaschetta o una ciotola.
  3. Aggiungere l’Acqua: Riempi il recipiente con acqua sufficiente a coprire completamente i fiori e le erbe.
  4. Esporre alla Rugiada: Posiziona il recipiente all’aperto in un luogo non coperto, dove possa ricevere la rugiada notturna. La tradizione suggerisce di lasciare l’acqua a macerare per tutta la notte, sotto il cielo stellato.

Utilizzo dell’Acqua di San Giovanni

Al mattino del 24 giugno, l’Acqua di San Giovanni sarà pronta per essere utilizzata. Ecco alcuni modi per sfruttare i suoi poteri benefici:

  • Bagno Purificatore: Lava il viso, le mani e il corpo con l’acqua, lasciandoti avvolgere dalle sue proprietà purificatrici e benefiche.
  • Infuso Rinvigorente: Bevi una piccola quantità di Acqua di San Giovanni come infuso rinvigorente per il corpo e lo spirito.
  • Doni Propiziatori: Versa l’acqua in piccole bottigliette decorate e regalatele a parenti e amici come dono propiziatorio di salute, fortuna e amore.

Consigli e Varianti

  • Per un’esperienza più completa, puoi raccogliere le erbe e i fiori selvatici in un luogo incontaminato, lontano da pesticidi e inquinamento.
  • Se non hai la possibilità di raccogliere le erbe fresche, puoi utilizzare anche fiori ed erbe essiccate.
  • Puoi personalizzare la ricetta aggiungendo altri ingredienti, come petali di rosa, iperico o salvia, in base alle tue preferenze e alle proprietà che desideri ottenere.

L’Acqua di San Giovanni: Un Simbolo di Tradizione e Benessere

Preparare l’Acqua di San Giovanni non solo rappresenta un modo per connettersi con la natura e le antiche tradizioni, ma anche un’occasione per prendersi cura di sé e dei propri cari. L’acqua, arricchita dalle erbe aromatiche e dalla rugiada notturna, assume un valore simbolico e diventa un dono prezioso per il benessere del corpo e dello spirito.

Che tu sia legato alle tradizioni popolari o semplicemente alla ricerca di un’esperienza unica e suggestiva, la notte di San Giovanni e la preparazione della sua acqua speciale offrono un’occasione da non perdere per immergersi in un’atmosfera ricca di fascino e magia.

Anch’io con Alessia faccio questo rito e ci regala questa un momento di divertimento, svago e connessione con la natura. Indipendentemente dai benefici soprannaturali, l’Acqua di San Giovanni rappresenta un’occasione per celebrare la bellezza del solstizio d’estate e per trasmettere alle nuove generazioni il valore delle tradizioni e del legame con la terra.

Please follow and like us:
Pin Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *